La città e le favole

Vincenzia“Le città invisibili” sono un celebre capolavoro di Italo Calvino, un testo che ha insegnato a tanti di noi, attraverso i dialoghi fra Marco Polo e Gengis Khan e le descrizioni di città immaginarie, a ragionare e a sognare sul rapporto fra l’uomo e lo spazio urbano in cui vive. Da tempo pensavo di “parodiarlo” per raccontare Salerno, la mia città, visto che l’ormai ultraventennale sindaco e rais locale, Vincenzo De Luca, ha costruito sulla favola della trasformazione urbana buona parte del suo consenso elettorale.

Una favola, appunto, una tremenda illusione che ha devastato Salerno dal punto di vista paesaggistico ed economico, oltre che culturale; De Luca, infatti, ha agito in profondità sulla psiche dei salernitani, convincendoli di non abitare più in una piccola città di provincia, ma in una grande capitale europea. Ci vorranno decenni, finita la sua epoca, per rimediare a questo falso storico.

Cliccate sull’immagine se volete leggere la mia favoletta in un formato accettabile 🙂

Advertisements

I'd love to hear your view! Thanks for any comments...

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s